Università di Torino

Dipartimento di Chimica

Laboratory of Metallurgy

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TORINO
Dipartimento di Chimica

 

USO DI GAS CRIOGENICI

PRECAUZIONI E CONSIGLI PER L'USO DI GAS CRIOGENICI LIQUEFATTI

AZOTO LIQUIDO

 

GENERALITA'

 

Le precauzioni di carattere generale sono legate alle caratteristiche comuni a tutti i gas criogenici liquefatti:

 

 

 

PERICOLI PIU' COMUNI

 

  • L'esposizione della pelle a temperature molto basse può provocare danni simili ad ustioni.
  • il contatto diretto del liquido con la pelle provoca ustioni da freddo.
  • liquidi e vapori criogeni possono produrre lesioni oculari.
  • a contatto con superfici molto fredde (tubi o recipienti non isolati) la cute può aderirvi molto saldamente e lacerarsi quando si tenta di staccarla.
  • concentrazioni eccessive di gas riduce la percentuale di ossigeno nell'ambiente, creando il pericolo di ipossia fino ad arrivare ai casi più gravi d'asfissia.

 

 

PRECAUZIONI GENERALI

 

Indossare indumenti protettivi adatti alle basse temperature

 

 

Evitare il contatto

 

 

Evitare l'accumulo e la concentrazione dei vapori

 

 

 

PRIMO SOCCORSO

 

In caso di infortunio per l'esposizione al freddo

 

 

In caso di asfissia

 

 

 

SCELTA E IMPIEGO DELLE ATTREZZATURE PER L'USO DI GAS CRIOGENI LIQUEFATTI

 

  • usare solo contenitori progettati per contenere gas criogeni liquefatti.
  • i materiali di costruzione devono essere adatti a sopportare le rapide variazioni e di livelli di temperatura che si verificano nell'impiego di questi liquidi.
  • se il recipiente è a temperatura ambiente, effettuare il riempimento lentamente, per ridurre le sollecitazioni termiche ed evitare la proiezione di schizzi di liquido per effetto della rapida evaporazione iniziale.
  • i contenitori a pressione atmosferica devono essere di tipo aperto o muniti di trappola con tubo di sfiato o altro dispositivo che permetta lo scarico del vapore.
  • se il recipiente è fornito di apposito coperchio, va applicato dopo l'uso per evitare l'accumulo di umidità e la formazione di ghiaccio.
  • usate solo coperchi o tappi forniti con il contenitore.

 

Usare attrezzature da travaso idonee

 

 

 

Fonte: Università degli Studi di Torino, centro di Servizi Prevenzione e Protezione.

Manuale della sicurezza, 31/12/1996; SS 6.3, gas criogenici liquefatti